Wednesday, December 11, 2019

Storia, cultura, bellezze paesaggistiche e architettoniche, specialità enogastronomiche genuine e deliziose: l’entroterra della Romagna è un luogo tutto da scoprire e visitare. I turisti che scelgono gli hotel in Romagna hanno davvero l’imbarazzo della scelta, perché tra cittadelle e borghi medievali lo spettacolo offerto dalla terra del Passatore è pressoché unico. E tra una tappa e l’altra, le trattorie e osterie sparse lungo il cammino, dove la genuinità dei prodotti utilizzati e dei piatti serviti in tavola è ancora un must, sono pronte ad accogliere ogni visitatore con la tradizionale ospitalità romagnola e un buon bicchiere di vino Sangiovese. Per non parlare poi del clima che si respira nelle sagre in Romagna, momenti di festa che mantengono vive le tradizioni culinarie e non di questi luoghi che paiono essere stati preservati dallo scorrere del tempo.

San Marino

La più antica repubblica del mondo è la più rinomata tra le mete turistiche dell’entroterra romagnolo. Con i suoi nove castelli e musei e i paesaggi mozzafiato, San Marino pare essersi fermata al Medioevo. E sono proprio le Giornate Medievali –uno tra i più attesi eventi in Romagna che si tiene ogni anno a luglio- il momento in cui l’antica Repubblica rivive quell’affascinante epoca. Poi, però, c’è anche la parte moderna e commerciale, il Paradiso dello shopping per chi ama coccolarsi con l’acquisto di scarpe, abbigliamento e prodotti hi tech a prezzi estremamente favorevoli.

Santarcangelo di Romagna

E’ la patria del Sangiovese,  nato alle pendici del monte Giove per mano di alcuni frati cappuccini. Santarcangelo è il luogo perfetto dove assaporare le qualità del vino romagnolo per eccellenza insieme ad altre specialità tipiche: la splendida cittadina nasconde ad ogni angolo una bottega o un’enoteca, e sarebbe proprio un peccato non fermarsi.

Valmarecchia

Da Santarcangelo parte la Valmarecchia che, dopo una lunga disputa, ha visto riconquistare alla Romagna i 7 storici comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria (celebre la sua novembrina sagra del tartufo) e Talamello. Tra questi, spicca senza dubbio San Leo, il cui inespugnabile forte appartenuto ai Montefeltro – come tutte le terre circostanti – domina dall’alto la vallata. Vallata che, scendendo verso il mare, incontra Torriana e Montebello, sede del celebre castello di Azzurrina, attorno alla cui figura è nata una leggenda tuttora avvolta nel mistero.

Valconca

Scendendo più a sud, sempre in provincia di Rimini, ecco la Valconca. Il suo centro principale dal punto di vista logistico ed economico è Morciano, ma il più suggestivo è probabilmente Montefiore Conca, insignito del riconoscimento quale uno dei 100 borghi più belli d’Italia. Meritano una visita anche Saludecio, sede di numerosi eventi culturali, Mondaino e Gradara con il suo magnifico castello. Infine, da non perdere lo spettacolo naturalistico offerto dalle grotte di Onferno di Gemmano, anfratti di gesso scavati in profondità nella roccia per oltre 700 metri.

L’Hotel Ausonia ti invita per il Festival degli Aquiloni 2018

Festeggia la primavera insieme alla tua famiglia con uno degli eventi più spettacolari della Riviera Romagnola, che si tiene ogni […]

Per la vacanza in appartamento a giugno, scegli Residence Alma di Rimini

Goditi la calda estate romagnola in prima fila sulla spiaggia, approfitta della comodità per gestirti le tue vacanze senza stress, […]

L’Hotel Simon ti aspetta a giugno a Gatteo Mare

Non è troppo presto per prenotare le offerte di giugno a Gatteo Mare, pensandoci adesso puoi aggiudicarti la migliore sistemazione […]

Scegli l’Hotel Adria per settembre a Milano Marittima

Stai cercando una vacanza last minute a settembre a Milano Marittima? Un modo meraviglioso per trascorrere le ultime settimane al […]