Vermeer e Kandinsky, la grande arte passa per Rimini

Alla “fortezza” di Castel Sismondo ha aperto il 21 gennaio la mostra d’arte “da Vermeer a Kandinsky, capolavori del mondo a Rimini”. Si tratta di un evento di enorme portata, che allieterà i suoi visitatori fino al 3 giugno del 2012 e presumibilmente chiamerà negli hotel di Rimini appassionati da tutta Italia, per non dire Europa.

Ancora più se si considera che grazie ad una mirabile iniziativa di Linea d’Ombra, da anni attiva nell’organizzazione di mostre d’arte, partecipando a questa mostra ed anche a quella di Genova, “Van Gogh e il viaggio di Gauguin”, si avrà in omaggio l’ingresso ad un altro imperdibile appuntamento, quello di San Marino, “Da Hopper a Warhol. Pittura americana del XX secolo” (mostra aperta fino al 3 giugno).

Non bisogna essere necessariamente degli intenditori di arte moderna per partecipare a questi eventi, dal momento che si tratta di quadri famosi, pittori famosi, basti citare, oltre a Vermeer e Kandinsky, anche il Tiepolo, il Tintoretto, Canaletto, Guido Reni, Annibale Carracci, Caravaggio, per restare nel nostro Paese; Rubens, William Turner, Van Gogh, Manet, Renoir al di fuori dei nostri confini.

Più in generale, per ciascuna delle nazioni che hanno contribuito in maniera innegabile alla storia dell’arte mondiale, si è cercato proprio di prendere i secoli e gli esponenti maggiormente significativi per offrire ai visitatori una carrellata di meraviglie, un grande compendio di arte che riassume e contiene secoli di prodezze nel solo spazio del castello malatestiano di Rimini.

Arrivati in stazione di Rimini in treno, sarà davvero facile raggiungere Castel Sismondo ed ammirare i dipinti famosi e la migliore pittura ad olio: basterà procedere diritti in via Gambalunga, che si trova spostata leggermente a destra rispetto a Piazzale Battisti, antistante la stazione. Percorsa via Gambalunga per circa 800 metri (10 minuti a piedi) si arriverà direttamente in Piazza Malatesta, dove si trova la fortezza, sede della mostra.

All’aeroporto Federico Fellini di Rimini arrivano inoltre voli nazionali ed internazionali. Chi arrivasse in aereo può usare la linea urbana dell’autobus n.19, che porta alla stazione ferroviaria in circa una ventina di minuti.

Il costo intero per la mostra è di 10€. Per prenotazioni ed altre informazioni, si può contattare il call center dell’organizzazione della mostra, Linea d’Ombra, al numero 0422 429999 dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.